DOCCOM
AGENZIA
DI COMUNICAZIONE
A RISORSE ILLIMITATE
Seguici sui social

info@doc-com.it

Cerca

Lo sanno bene gli inglesi, che usano due termini diversi: house e home. Una casa è un paesaggio familiare, un luogo sicuro, in cui trovare calore e tornare la sera per ritrovare le cose e le persone più care. È a questo concetto che si è ispirata la rete Doc nell’ideazione, per la Milano Music Week 2019, di “Casa Doc” nella splendida Casa degli Artisti di via Tommaso da Cazzaniga 89/A.

Diversi gli appuntamenti dal 19 al 23 novembre. Si comincia con “Moltiplica la musica” (ore 11), tavola rotonda sugli esiti della ricerca condotta dalla Fondazione Centro Studi Doc sul lavoro irregolare nel settore musicale. L’incontro introduce il racconto dei 30 anni di Doc Servizi (ore 16) che la cooperativa festeggerà nel 2020. Il primo giorno si conclude (ore 19.30) con lo showcase di presentazione di “Maledetti Francesi”, il nuovo album (Freecom Music) di Giangilberto Monti, il primo disco italiano a vantare il patronage dell’Institut Français.

Selton (mercoledì 20 novembre) e DJ Telaviv (giovedì 21 novembre) saranno i protagonisti dell’aperitivo con gli artisti organizzato da Doc Live e Doc Servizi Milano, che prevede, dopo l’intervista, gli showcase live di Volwo, Il Geometra Mangoni e Life In The Wood (mercoledì 20) e i dj set di Niconote, Howie B e Sarah Stride (giovedì 21).

“Tenera è la notte – Dialoghi trasversali sulla club culture”, a cura di NicoNote e Pierfrancesco Pacoda, arriverà a Casa Doc giovedì 21 novembre dalle 14 alle 18, con Howie B. Il panel delle ore 16 si avvarrà della partnership di Billboard Italia. Gran finale sabato 23 novembre (ore 15) con il follow up di Plastica d’A-Mare. In serata spettacolo a cura del Factory Dance Studio con le coreografie di Tiziano Vecchi e gli showcase di presentazione dei dischi di Edy, Andrea Biagioni e L’ultimodeimieicani.

error: Il contenuto è protetto.